Crea sito
Italia,  Mondo,  Rubriche,  Tips for Trips,  Toscana

Terme Bagni San Filippo Gratis: la Balena Bianca

Uno dei luoghi più attrattivi per i turisti 365 giorni l’anno, in Toscana, sono sicuramente le Terme di Saturnia; oggi però vogliamo farti scoprire un altro posto incantato, meno conosciuto ed immerso nella natura toscana: le Terme di Bagni San Filippo Gratis, soprannominate la Balena Bianca o il Fosso Bianco.

Sì, hai letto bene! Le Terme libere sono completamente gratuite! Questo paradiso non è un sogno ma pura realtà; sorge a sole due ore da Firenze, nel cuore della Val d’Orcia, alle pendici del Monte Amiata, provincia di Siena.

In questo post troverai alcuni suggerimenti riguardo a come passare una giornata speciale ai piedi della Balena Bianca, ovvero alle Terme Bagni San Filippo. Un modo per stare a contatto con la natura, senza dimenticarsi relax e benessere, a costo zero.

Località Bagni San Filippo

Bagni di San Filippo è un piccolo paesino nel sud della Toscana, conosciuto fin dall’antichità per le sue calde acque termali dalle proprietà curative. Nel torrente, all’ombra di un bosco rigoglioso, confluiscono diverse sorgenti di acqua calda che, nel corso degli anni, hanno contribuito alla creazione di un paesaggio magico composto da bianche formazioni calcaree, cascate scroscianti e piccole vasche naturali dove fare il bagno.

La particolare collocazione geografica e il conseguente scarso sviluppo della popolazione hanno fatto sì che il luogo rimanesse inalterato, genuino e selvaggio.

Inoltre, nella località di Bagni San Filippo è possibile usufruire anche delle terme presenti all’interno dell’Hotel Terme San Filippo. Questo complesso termale comprende, oltre all’hotel stesso, un centro benessere, una piscina ed un centro termale; il tutto inserito nel parco in cui sgorgano le acque termali della zona.

Come arrivare alle Terme

Il paese si può raggiunge percorrendo la SR2 Cassia provenendo da Siena, o la SP40 da Chianciano Terme. Bagni di San Filippo si trova a 2 km dalla SR2 Cassia, sulla SP61, nel tratto compreso fra S. Quirico d’Orcia in Toscana e Acquapendente nel Lazio.

Una volta giunto nel piccolo borgo, ti consigliamo di lasciate l’auto in via del Bollore per trovare posteggi gratuiti. Da qui, dovrai camminare 6 minuti per raggiungere le terme.

Se invece preferisci parcheggiare il più vicino possibile imbocca la diramazione della Provinciale 61, via Fosso Bianco. Il parcheggio qui è a pagamento: 1,70 euro per 1 ora, 5 euro per 3 ore, 10 euro per tutta la giornata.

Il nostro consiglio? Meglio una bella camminata, soprattutto perché via Fosso Bianco è stretta e abbastanza in pendenza, di conseguenza i parcheggi sono più complicati!

Segui il sentiero segnalato e raggiungi il torrente Fosso Bianco. Ricordati inoltre di non fermarti subito all’inizio; prosegui per qualche minuto, seguendo il flusso d’acqua, sul sentiero battuto, fino ad arrivare alla famosa Balena Bianca e godere così di tutto il suo splendore.

Le Terme libere di San Filippo

L’accesso alle terme come già sottolineato è gratuito. L’ area termale è piuttosto estesa, infatti, risalendo il torrente, le prime vasche che si incontrano lungo la strada sono caratterizzate da acque trasparenti ma appena tiepide. Proseguendo invece lungo il sentiero che costeggia il fiumiciattolo si giunge alla Cascata della Balena, un enorme blocco di calcare formato da sedimenti delle bianche acque ipertermali. Queste mescolandosi al torrente conferiscono il tipico colore bianco-azzurro che crea un forte contrasto con il bosco circostante. Scendendo ancora a valle si giunge in prossimità dello stabilimento termale dove le abbondanti acque della piscina sono rilasciate nel Fosso Bianco aumentandone la temperatura.

La Balena Bianca

La Balena Bianca è un immenso blocco di calcare bianco brillante che si è formato nel tempo grazie ai numerosi sedimenti delle acque termali bollenti. Ed è proprio da questo enorme monolite che scorrono implacabili le acque termali.

Balena Bianca, Bagni San Filippo

La cascata viene comunemente chiamata La Balena Bianca per la sua forte somiglianza alla bocca di una balena: questa formazione calcarea è la più impressionante di tutta l’area termale di San Filippo.

La conformazione della Balena Bianca, fa sì che le acque scorrano come una potente cascata di acqua caldissima, ad una temperatura di circa 48°C, ideale per un bagno, soprattutto nei mesi più freddi dell’anno.

La quantità e il percorso dell’acqua, che discende verso valle, viene cambiato abbastanza frequentemente, trasformando in poco tempo lo scenario pieno di nuove forme e colori; infatti soprattutto nel periodo invernale le acque termali si mischiano a quelle piovane ricche di materiale organico o minerale che depositandosi insieme ai calcari crea sfumature di colore sul verde o marrone rossiccio.

Spesso si possono trovare vasche più piccole, sotto la cascata, realizzate dagli abitanti del luogo o dai turisti per raccogliere le acque più calde prima che si mescolino a quelle del Fosso Bianco. Queste vasche si formano semplicemente lasciando fluire l’acqua attraverso muretti a secco composti di qualche rametto, pietra, e foglie. Ben presto i tartari depositati cementificano la struttura rendendola così impermeabile. Sul fondo di ognuna si depositano i preziosi fanghi termali usati per il trattamento della pelle.

Il contrasto del bianco brillante con quello mutevole del bosco circostante crea un effetto visivo disarmante! Immagina questa scena e associala al rumore dell’acqua che scorre, all’aria fresca… e vedrai che lo stress sarà un lontano ricordo!

Le proprietà terapeutiche dell’acqua

Una volta immerso nell’acqua, noterai la particolare consistenza del terreno e la friabilità dello stesso. La Balena Bianca, come abbiamo detto, è un blocco calcareo che, con lo scorrere dell’acque termali solfuree-solfate-bicarbonate ipertermali, rilascia preziosi fanghi che si depositano sul fondo e che possono essere utilizzati come trattamenti per la pelle del viso e del corpo. Questi fanghi sono perfetti per levigare la cute e renderla morbida, proprio come in una sessione di fango-terapia. Qui le acque termali hanno proprietà analgesiche ed antinfiammatorie; vengono utilizzate per fini terapeutici fin dai tempi degli etruschi e dei romani.

Oltre a bagni e relax, approfittane e cospargiti di fanghi bianchi naturali e la vedrai come la pelle diventerà davvero liscia in pochi minuti.

Vasche termali, terme libere

Che cosa portare con voi alle terme libere

Le terme sorgono all’interno di un bosco, dunque, a parte dei bagni pubblici a qualche minuto di distanza, non vi sono spogliatoi nelle vicinanze. Ti consiglio di portare un telo per il corpo ed uno per i capelli soprattutto se scegli di andarci in inverno. Inoltre, per la camminata, ricordati delle scarpe comode, seguite poi dalle infradito o ancora meglio della scarpette da fiume/scogli.

Non dimenticare un ricambio intimo ed un sacchetto per mettere il costume bagnato. Ti consiglio di portare anche una bottiglia d’acqua per pulirvi il viso una volta usciti dall’acqua. Noterai una leggera patina bianca, dovuta al calcare, che ti seguirà fino alla doccia!

Se soffri di pressione bassa, metti nello zaino un po’ di cioccolato o un succo di frutta da consumare post-terme per ricaricare le batterie.

Come visitare in sicurezza le Terme Bagni San Filippo: Apertura giugno 2020

Dal 4 giugno 2020, i Bagni di San Filippo hanno nuovamente riaperto le “porte” al pubblico. Per evitare assembramenti e rispettare le distanze di sicurezza, gli ingressi sono contingentati: il numero dei bagnanti consentito è limitato. L’uso della mascherina non è obbligatorio, momentaneamente, ma viene richiesto il rispetto delle distanza di 4 metri quadrati a persona. Si aggiunge inoltre il divieto di raggiungere le terme in orario notturno. A vigilare sull’area ci sono steward in servizio sette giorni su sette.

Dove mangiare a Bagni San Filippo

Dopo ore dedicate al corpo e al relax, cosa c’è di meglio di un pranzo (o una cena) a base dei tipici prodotti toscani? A circa 10 minuti a piedi dalle terme libere di Bagni San Filippo, nell’omonimo paese, troverai l’Osteria Lo Spugnone.

Mangiare alle Terme Bagni San Filippo

In un ambiente accogliente e familiare, la cucina propone piatti tipici della tradizione toscana davvero ottimi. Ti consiglio di assaggiare gli antipasti toscani ed i primi. Inoltre, viene posta particolare attenzione anche ai celiaci, sono disponibili opzioni senza glutine con annesso il pane! La proposta è variegata, siamo sicuri che rimarrai soddisfatto! 🙂

Speriamo che questo articolo ti sia utile per programmare una gita fuori porta in Toscana.

Se hai domande, come sempre non esitare a scriverci; ci fa super piacere poter essere utili 🙂

Per altri viaggi ed aggiornamenti, seguici su tutti i social: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Tik Tok.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici!

A presto

Federica & Alfredo

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares